Con le prime giornate di sole e di caldo, viene sempre più voglia di uscire, di passeggiare, di fare movimento. Domenica invece di riposarci, siamo andati in Val Pellice, esattamente ad Angrogna. Arrivati dopo poco più un'ora di macchina, abbiamo chiesto informazioni per qualche sentiero. Abbiamo deciso di fare la passeggiata storica della religione Valdese, con partenza dalla Gheisa de la Tana (luogo dove i valdesi celebravano il loro culto in clandestinità). Il sentiero tra boschi e borgate consente di fare un ripasso di storia e vita valdese. Ritornati al centro di Angrogna, abbiamo preso l'auto e siamo saliti sul Colle della Vaccera. Prima di arrivare, abbiamo fermato l'auto e iniziato una piccola escursione. La neve arrivava alle ginocchia, era molto difficile camminare, ma ci siamo divertiti. Alberto ha visto anche una salamandra, che all'inizio non abbiamo riconosciuto e ci ha spaventato.